L’annuncio di Google: dal 21 Aprile il mobile friendly diventerà fattore di ranking
siti web, e-commerce, seo, web agency, responsive, san benedetto del tronto, ascoli piceno, fermo, teramo, marche, abruzzo
1873
post-template-default,single,single-post,postid-1873,single-format-standard,bridge-core-2.0.9,pc_minimal_style,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,qode_popup_menu_push_text_top,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-19.6,qode-theme-bridge,pc_unlogged,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

L’annuncio di Google: dal 21 Aprile il mobile friendly diventerà fattore di ranking

Fabio Gasparrini siti web e grafica a San Benedetto del Tronto e Ascoli Piceno

L’annuncio di Google: dal 21 Aprile il mobile friendly diventerà fattore di ranking

Era una notizia che prima o poi sarebbe arrivata e che gli analisti SEO aspettavano da tempo.
Google ha annunciato tramite il suo blog ufficiale, di aver modificato il suo algoritmo affinchè dal 21 aprile 2015 i siti responsive, cioè mobile friendly, traggano vantaggio in fatto di posizionamento sul motore di ricerca.

Cosa succede quindi se un sito non è mobile friendly? Semplice, riceverà da Google delle penalizzazioni di indicizzazione, ciò significa che se un utente esegue una ricerca in qualsiasi lingua da smartphone o tablet, i siti web che non saranno compatibili con i dispositivi mobili, non saranno più visualizzati tra i primi posti, anche se fino a quel momento erano ben posizionati per quella specifica chiave di ricerca (non cambierà invece, almeno per ora, la ricerca da pc).

Tale scelta è stata dettata da un dato che è diventato rilevante nel tempo, ovvero che l’utilizzo del traffico web degli utenti proveniente da smartphone e tablet ha raggiunto ben il 60%. Diventa quindi una conseguenza inevitabile che chi non possiede un sito responsive rischia di perdere il 60% di possibili clienti o addirittura di possibili vendite.

Per fare una prova del nove col proprio sito, Google ha messo a disposizione un test di compatibilità che trovate di seguito.

Test di compatibilità con dispositivi mobili

Non ci sono commenti

Pubblica un commento