È il nuovo motore di ricerca che non ti aspetti e che forse mancava nel web, si chiama CC Search, ed è un motore di ricerca per contenuti senza diritti d’autore di Creative Commons. Anche se al momento è in versione beta, sono già disponibili per il download milioni di immagini, video e audio musicali provenienti dai database dei maggiori brand internazionali come YouTube, SoundCloud, Flickr, New York Public Library, 500px e Metropolitan Museum of Art.

Diverso dal consueto layout grafico di Google, CC Search consente di filtrare i risultati della ricerca in base ad uno dei database, alla tipologia di licenza, al titolo e all’autore. Il motore di ricerca fa parte della società Creative Commons, e lo stesso amministratore delegato, Ryan Merkely, ha dato l’annuncio con queste parole:

È la porta principale per l’universo dei contenuti liberi. Mette insieme i vari database digitali di contenuti liberi da copyright, ed offre agli utenti la possibilità di utilizzare un’unica interfaccia.