Contact Form 7 è un gran plugin di WordPress usato per la crezione dei moduli di contatto, funziona alla grande ma talvolta può generare un errore che sembra all’apparenza strano ma che in realtà è semplicissimo da risolvere. Quello piuttosto comune è l’errore di configurazione delle intestazioni addizionali, il quale restituisce il messaggio “La sintassi per l’indirizzo di posta nel campo Reply-to non è valida.“.

Questo errore compare a video nella scheda Mail del modulo di contatto che avete creato nel campo chiamato Intestazioni addizionali, evidenziando in rosso il campo stesso e mostrando in basso e col colore azzurro il messaggio sopra citato. Significa palesemente che c’è un errore nel tag email che avete usato e che è presente all’interno di quel campo e, solitamente può essere di due tipi.

Il primo è di tipo visivo, ossia che il tag nel campo Reply-To è diverso da quello che avete nella scheda Modulo. Se ad esempio infatti avete creato un nuovo modulo di contatto che Contact Form 7 compila automaticamente, è possibile che il tag abbia due nomi diversi che non combaciano (uno nella scheda Modulo e l’altro nella scheda Mail nel campo Intestazioni addizionali), pertanto il sistema vi avverte di tale incoerenza che ovviamente non vi consentirà di rispondere correttamente al mittente dell’email.

Il secondo errore invece, che talvolta può anche sommarsi al primo, risiede nella scheda Modulo, più precisamente nello shortcode dell’email dove sicuramente il tag non risulta essere obbligatorio. Esatto, sembra una banalità ma è così, se create un’email e non rendete quel campo obbligatorio, l’errore delle intestazioni addizionali di Contact Form 7 potrebbe essere proprio dovuto a quel motivo.
Questo perché se non rendete obbligatorio il campo email, l’utente che vi contatta dal vostro modulo potrebbe inviarvi un messaggio anche senza inserire il suo indirizzo e-mail e così facendo, se voleste rispondegli, non potrete usare la funzionalità Reply-To poiché quel tag è associato ad un campo vuoto.

Correggerlo però è un gioco da ragazzi ed avete due opzioni, o andate nella scheda Modulo e nello shortcode aggiungete manualmente l’asterisco (*) subito dopo il tag come vedete qui di seguito:

Shortcode senza asterisco e campo email non obbligatorio (sbagliato).

<p>[email email placeholder "La tua email"]</p>

Shortcode con l’asterisco e campo email obblgatorio (giusto).

<p> [email* email placeholder "La tua email*"]</p>

Fatto ciò non vi resta che salvare e l’errore scomparirà automaticamente.

Chiama