La notizia è fresca di pochi giorni ed arriva direttamente dai piani alti di casa Google, che ha annunciato il suo passaggio verso il Mobile First Index, ciò significa in maniera molto netta, che da questo momento il noto motore di ricerca, nell’analisi dei due dfferenti indici, ossia tra quello desktop e quello mobile, renderà principale quest’ultimo a svantaggio del primo.

Questo avviene per due semplici motivi che col tempo sono diventati conseguenti fra loro, il primo è che la stessa Google da Marzo del 2015 ha fatto sapere di aver reso il mobile friendly un fattore di posizionamento, il secondo è che da molti anni ormai, le ricerche eseguite dagli utenti su Google vengono maggiormente eseguite da dispositivi mobili rispetto a quelle fatte da pc desktop.

Cosa significa questo per il tuo sito?

Beh, molto semplice, da questo momento devi (e l’imperativo è d’obbligo) rendere il tuo sito responsive, ossia graficamente adattabile a smartphone e tablet per quanto concerne il suo layout, oltre che per i computer desktop che restano sempre un formato standard di default. L’indice desktop pertanto non sarà nè cancellato nè tantomeno accantonato, ma verrà soltanto aggiornato con meno frequenza.