Zero BS: il CRM per WordPress

Zero BS: il CRM per WordPress

Iniziamo dall’acronimo, CRM significa Customer Relationship Manager, ovvero Gestione delle Relazioni con i Clienti. Nel settore informatico viene generalmente identificato come un software aziendale che si occupa della fidelizzazione dei clienti stessi e che tendenzialmente viene acquistato a parte e gestito dall staff interno dell’azienda. Ora la domanda è (altro…)

Registrare lo schermo dei visitatori del tuo sito

Registrare lo schermo dei visitatori del tuo sito

A leggere il titolo verrebbe da dire “E che ci faccio?“. In realtà se vi soffermate un attimo a pensare, capirete che una simile funzionalità potrebbe valere come l’oro per chi realizza siti web e per i titolari di attività che adottano strategie di marketing online. Si, perchè conoscere e sapere come si muovono i vostri visitatori, dove cliccano, cosa guardano e per quanto tempo, significa guardare il vostro sito web con gli occhi del vostro cliente, e questo in fatto di strategia di marketing è una manna dal cielo. Si chiama (altro…)

Tailor: un page builder open source per WordPress

Tailor: un page builder open source per WordPress

Per chi realizza siti web su piattaforma WordPress avvalendosi dell’utilizzo di costruttori di pagine, segnalo un nuovo page builder chiamato Tailor. Si tratta di uno strumento totalmente free che potete trovare nel repository di WordPress all’indirizzo che trovate in fondo a questo articolo.

È un plugin semplice ma al tempo stesso molto potente che va ad inserirsi in un mercato di altri ottimi concorrenti come SiteOrigin o il più noto Visual Composer. Consente di creare facilmente pagine customizzate utilizzando un’intuitiva interfaccia drag&drop direttamente dal frontend del vostro sito con il sistema WYSIWYG. È ovviamente ed immancabilmente responsive. (altro…)

Un Plugin gratuito per WordPress per aggiungere Codice Fiscale e Partita Iva a WooCommerce

Un Plugin gratuito per WordPress per aggiungere Codice Fiscale e Partita Iva a WooCommerce

Per chi sviluppa e-commerce con WordPress in Italia, una delle necessità più richieste riguardo agli acquisti online è quello di avere a disposizione alcuni campi specifici durante la fase di checkout e, di conseguenza, nella gestione degli ordini del back-end. I due campi in questione vanno ad inserirsi in un contesto burocratico nazionale indispensabile, e sono il Codice Fiscale e la Partita Iva.
Questa necessità oggi è stata soddisfatta dalla Softrade, azienda italiana che ha sviluppato un plugin free per WooCommerce chiamato (altro…)

Broken Link Checker: un plugin per scovare i link rotti

Broken Link Checker: un plugin per scovare i link rotti

Un post breve ma molto utile, soprattutto per chi sviluppa con la piattaforma WordPress ed utilizza anche i plugin, ma pricipalmente per chi deve tenere in considerazione anche la parte SEO di un sito web. Chi lavora per il web infatti, sa che i link esterni sono un elemento molto importante di ogni sito, soprattutto se portano a siti di una certa credibilità ed importanza.

È prassi comune infatti, durante la stesura di un contenuto testuale, inserire dei link esterni per una serie infinita di motivazioni, ciò va benissimo, ma inevitabilmente, dopo un certo lasso di tempo, quell’articolo finirà nel dimenticatoio senza essere più ricontrollato. In parte è anche normale, ma il problema sta nel fatto che se quella pagina linkata non esiste più o ha cambiato URL, allora quel link si definisce “rotto” (broken link) e non porta più al collegamento precedentemente. In termini SEO, quel link che approda al nulla vi si ritorce contro.

Poiché in un sito la mole di contenuti testuali potrebbe essere davvero imponente ed impossibile da controllare manualmente, ad ovviare a questo problema esiste un bel plugin gratuito chiamato Broken Link Checker. Sostanziamente, il suo lavoro è quello di scovare i link nei vecchi post e poi sistemarli (ove ovviamente possibile). Se pensate che sia cosa da poco o del tutto irrilevante, pensate che esistono i siti di veri e propri colossi del web che dimenticano di modificare gli URL alle loro pagine senza impostare il 301, rischiando così di perdere il posizionamento acquisito, cosa che, a parti invertite, potrebbe succedere anche ai nostri link.

Chiama