Blog
siti web, e-commerce, seo, web agency, responsive, san benedetto del tronto, ascoli piceno, fermo, teramo, marche, abruzzo
167
blog,paged,paged-9,bridge-core-2.3.1,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,qode_popup_menu_push_text_top,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-21.7.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Blog

Oggi esistono moltissime opzioni per scegliere un hosting per WordPress, ma parlando di questioni tecniche, ciò che fa la differenza sono le variabili offerte da ogni hosting stesso, quindi con questo articolo spero di chiarire un po' di più le idee a chi è in cerca di un provider per il proprio sito o a chi lo fa per la prima volta.

Farò una prima distinzione tra due possibili soluzioni di ciò che propone il mercato, una prima catalogazione difatti va fatta tra server condivisi e server dedicati. I primi sono i più comuni e i più economici nei quali alloggiano un elevato numero di siti, i secondi invece sono più performanti e personali, poichè il server è solamente vostro (virtualmente parlando) e nel quale potete alloggiare soltanto i vostri siti.

Server condivisi

Gli hosting condivisi sono quelli più economici ed il prezzo basso indica anche poca flessibilità ed un grande sovraffollamento di siti. Difatti, appena il vostro sito crescerà, arriveranno problemi come la limitazione di banda e la lentezza nei tempi di risposta. Quest'ultimi si verificano perché l'unico modo dei provider di offrire tali prezzi è di allocare quanti più siti nello stesso server.

Dopo l'acquisizione da parte di Facebook, Whatsapp continua a crescere e a migliorarsi. Le chat sono diventate il nuovo metodo di comunicazione, ma gli schermi degli smartphone sono sempre troppo piccoli e troppo scomodi rispetto ai tasti della classica tastiera da computer dove ogni dito entra perfettamente. Alla fine quindi la richiesta degli utenti di poter utilizzare Whatsapp anche sul pc è stata esaudita grazie al nuovo aggiornamento di AirDroid, che tra le nuove funzioni ha integrato AirMirror che permette di attivare

Ad oggi Android è presente su circa l’85% degli smartphone di tutto il mondo e l'argomento del momento è Lollipop, la nuova versione già presente sul Nexus 6 di Motorola e sul Nexus 9 di HTC, ma la realtà è che è prossimo ad arrivare anche su molti altri terminali per migliorare la versione precedente, KitKat. La novità più rilevante infatti riguarda la grafica e l’interazione dell'utente con icone, finestre e cartelle. L'intento di tali cambiamenti, denominati da Google "Material Design", hanno come scopo quello di offrire agli utenti un’esperienza d’uso simile su qualunque altra piattaforma. Il cambio di rotta nei prossimi anni quindi è già stato deciso, poichè Lollipop e i suoi successori entreranno a far parte di telefoni, tablet ed altri dispositivi per avere un allineamento standard non soltanto estetico, ma anche per quanto concerne il codice. Di seguito le novità:

Tratto dall'ultimo seminario per web designer freelance che si è svolto a Roma nel Marzo del 2014, il video che segue dovrebbe essere visto e messo in pratica da qualsiasi lavoratore, in particolar modo da chi è un libero professionista ed aspira a qualcosa di più grande. Al microfono Nando Pappalardo, titolare dell'agenzia web Your Inspiration Design.

Da alcuni giorni è giunta anche la notizia del furto di ben 5 milioni di account Google. Poichè su torrent c'è già il file con le relative password a disposizione di eventuali malintenzionati, è possibile scaricare l'elenco completo degli account violati e controllare se il proprio indirizzo è in elenco al seguente link: https://mega.co.nz/#!rgFDDRSD!QyyLxZNnR8i9fF_aNkKI-wUIUV3fjX5o0dxdl-bE3zQ Inutile dire che chi...

Questo articolo segue e completa (almeno per ciò che riguarda l'inizio dell'attività di un libero professionista) quello scritto circa un mesetto fa inerente l’apertura della partita IVA.

Gestione separata INPS

Come citato sopra, la gestione separata è indispensabile in quanto equivale alla tutela previdenziale e pensionistica del libero professionista, di conseguenza, un web designer deve obbligatoriamente iscriversi alla gestione separata. Mentre chi appartiene alla normale cassa previdenziale (come gli artigiani) deve pagare all'INPS una cifra di circa €3.000 annui più il 20% sui guadagni (se supera un determinato massimale annuale), chi invece appartiene alla gestione separata, pagherà in proporzione ai propri introiti, ossia il 27,72% (per coloro che non sono assicurati con altre forme pensionistiche obbligatorie) e il 18% (per coloro che

Scrivo questo articolo perchè anch'io mi sono trovato nella condizione iniziale di lavorare su un sito WordPress sviluppato in locale per poi migrarlo online. I vantaggi di installare WordPress in locale sono molteplici, solo per citarne alcuni, la possibilità di testare il sito e tutte le sue funzionalità, modificarne il codice e vederne i risultati ed apportare cambiamenti senza che gli utenti possano accorgersene mentre sono connessi al sito.

Innanzitutto, per lavorare in locale ed installare il sito sul proprio computer, serve una piattaforma di sviluppo web che consenta di far funzionare localmente degli script PHP senza connettersi ad un server esterno.